In evidenza

Campioni 2018!!!!

Con la vittoria di gara 2 i Rookies si aggiudicano la brevlig 2018

WhatsApp Image 2018-09-26 at 11.34.33.jpeg

Annunci

Stagione da Campioni … è ora di tirare le somme!

RackyStiv – Balduz

Prima di lasciare la parola ai veri padroni di questa rubrica, vi anticipo che stavolta i redattori si sono lasciati prendere un po’ la mano con il melodramma, con un post che passa dall’epicità, al melodramma romantico (saranno gli ormoni), quindi finito questo paragrafo io non scriverò più cose intelligenti… (c’è bisogno di abbassare la media!).

In questa sede invece voglio fare i complimenti e ringraziare tutte le squadre avversarie: ovviamente un grazie per tutti i complimenti ricevuti post vittoria dai nostri avversari, ma anche e soprattutto alle squadre con cui il rapporto non è idilliaco, ringrazio anche loro, perchè ci hanno dato e continueranno a darci grandi motivazioni, un grazie a tutti… Una menzione particolare per quanto mi riguarda (ma sono sicuro di parlare a nome di tutta la squadra) per i Ciapèri, che in questo 2018 sono stati senza ombra di dubbio la squadra che abbiamo sofferto di più… e per i Bidoni dominatori assoluti della stagione, arrivati in fondo martoriati dagli infortuni, in pieno calo fisico(sembrava di giocare contro la squadra del sant’Orsola) al quale è seguito un’inevitabile calo mentale, che ha portato a tratti scarsa lucidità… Vi lascio al racconto epico…

Esattamente tre anni fa, un pugno di ragazzi si riunì davanti a un campo da baseball, incuriosito da questo strano sport e nacque l’idea di costituire una squadra. Attorno a questa idea si riunirono altre persone, volenterose di indossare il guantone, di impugnare una mazza, di colpire una pallina e, soprattutto di divertirsi… a bere e a mangiare… soprattutto la prima!

Nessuno avrebbe potuto pensare (qui c’è gente che è una vita che lo dice in realtà!!) che, dopo il primo anno di Brèv Lìg, saremmo potuti arrivare addirittura a competere per il titolo fin dall’anno successivo. Il tutto grazie all’innesto di nuovi elementi e al netto miglioramento di chi aveva già affrontato il primo anno. La vittoria finale ci mancò per una maledettissima partita in cui, purtroppo, sbagliammo tutto lo sbagliabile, nonostante una cavalcata trionfale lungo tutta la regular season (aleeeeeee…) che ci portò ad arrivare al secondo posto in classifica prima dei play off. Balduz il passato remoto mi sembra un po’ esagerato, vabbè l’epic… però qui si esagera!!!

Arriviamo quindi, all’inizio di questa stagione: ripartiamo dalla stessa squadra che finì la Brèv Lìg al terzo posto, con una sola defezione ufficiale: la nostra voce della verità, la Rachi, non ha potuto dare il suo contributo attivo alla squadra per via dell’arrivo (ormai prossimo) di una pargoletta, ma il suo sostegno morale non è mai mancato (anche quelle volte che non è venuta a vederci di persona, i suoi messaggi su whatsapp arrivavano incessanti per sapere le nostre vicissitudini). (appunto, chiamarla defezione mi sembra un parola grossa, la sua “tanto amata” vocetta stridula ha accompagnato il nostro campionato come di consueto) (non vorrei dire, ma nonostante i primi cinque mesi passati a  vomitare e dovendo guardarvi abbuffare di salamino a fine di ogni partita senza poter partecipare (vi ho odiati!!! Quest’anno salame a volontà sempre!!), ho saltato su tutto il campionato due partite… non so se rendo…)

La regular season, rispetto all’anno scorso, è andata leggermente peggio: abbiamo perso qualche partita in più, ma dimostrando comunque di non voller mai mollare l’osso fino alla fine (salva la prima partita contro i Ciapèri, in cui avevamo perso la brocca, perdendo meritatamente)...Balduzzi è di manica larga stasera, me ne vengono in mente altre 2/3 tra quelle perse e quelle vinte per sghetto!

Dopo aver superato indenni la fase orologio (a tal proposito, ho ancora in testa la presa al volo della Pezza che ha dato il via al doppio gioco decisivo che ci ha fatto vincere la partita contro i Ciapèri), andiamo tutti in vacanza forti del terzo posto in classifica e consapevoli di dover riaffrontare, per la terza volta, i Ciapèri, e di dover sfatare l’unico tabù rimasto ancora in piedi nella nostra storia, ovvero il non aver ancora mai sconfitto gli Strappados. (Questa è cattiva: la musica degli Strappados che si abbassa in base al punteggio e alla carica dei nostri avversari non ha prezzo) 😛

Sono state entrambe due gare difficilissime ma, grazie anche a un ottimo atteggiamento mentale, le abbiamo portate a casa, guadagnandoci una meritatissima (a detta non solo nostra, ma anche dei nostri valenti avversari) finalissima contro i Bidoni, vice campioni del 2017 e che, fino alle finali, non avevano ancora perso una partita…

… ma quello che era successo a noi l’anno scorso, quest’anno è successo ai Bidoni, complice anche una condizione mentale e una voglia di vincere di noi Rookies come non ne abbiamo mai avuta finora. Ecco, credo sia stato questo che ci ha permesso di arrivare a vincere, in solo tre anni, il campionato della Brèv Lìg: la voglia di vincere a tutti i costi.

Poi, va bene: non voglio certo sminuire i progressi che abbiamo fatto sul campo di gioco, soprattutto in difesa dove, a parte qualche sbarellamento tipico di noi Rookies, abbiamo dimostrato una freddezza micidiale. (ahhaahaha BOOM)

Che dire… una super stagione per i Rookies!!!

Mi scoccia solo il fatto di non essere riuscita a giocare nemmeno una partita mannaggia! Ma del resto è stata un’esperienza particolare anche vivere tutta la stagione fuori dal campo cercando di restare comunque dentro la squadra. (lo è stato anche per noi arrivare a casa con le orecchie sanguinanti tutte le volte) Spero di essere riuscita a dare il mio contributo come motivatrice (o spaccamaroni che dir si voglia 😉 ) e di aver contribuito in qualche modo a livello emotivo alla vittoria del campionato (ma forse le mie sono solo idee velleitarie).

Mi discosto un filo dall’opinione personale di Balduz (pur rispettandola) affermando quasi con certezza che la vittoria finale non sia dipesa molto dalla voglia di VINCERE, ma che sia stata piuttosto la naturale conseguenza  di una certa “leggerezza mentale” che contraddistingue da sempre la nostra squadra. (come si dice da queste parti… siamo dei cazzoni )Siamo diventati in tre anni prima di tutto un gruppo di amici affiatati, abbiamo imparato a conoscerci e a riconoscere i punti forti e i punti deboli di ciascuno sia sul campo sia fuori dal campo accettandoci per quello che eravamo: una squadra di softball allo sbaraglio. La cosa più bella è che siamo riusciti a far meglio tutti, anche quelli che all’inizio potevano essere considerati i punti deboli dello schieramento. Sono molto orgogliosa di questo. Penso che uno sport amatoriale dovrebbe avere come obiettivo primario proprio quello di aggregare umanamente le persone e di lasciare spazio, più che alla competitività, al piacere del gioco e al divertimento, e ritengo che quest’anno i Rookies si siano davvero divertiti a giocare!! La vittoria finale è solo la ciliegina su una torta che sarebbe stata gustata ugualmente anche in caso di sconfitta. (chiedilo a Luca o a Moggia, se quella torta sarebbe stata dolce o amara in caso di sconfitta… ah scusa dimenticavo Levo) Per cui chiudo ripetendomi dicendo che sono orgogliosa di voi, di noi prima che per la vittoria per come ci siamo vissuti questa stagione di Brèv Lig!!!

(Quest’anno, in effetti, l’atteggiamento mentale era decisamente più leggero e improntato, prima di tutto, a cercare di divertirsi. Non sono certo mancate le scene di disperazione nel dugout, nonché frasi melodrammatiche del tipo: “questi son fortissimi” oppure “ce le prendono tutte al volo”, così come le scene d’incazzo per dei turni alla battuta non particolarmente felici oppure per delle giocate difensive o offensive mal riuscite, tutte comunque segno che la voglia di vincere che ho citato io c’era eccome, ma è comprensibile: nessuno ci sta a perdere).( Ah il pessimismo dei Rookies… )

Come l’anno scorso farò un’elenco di cose in ordine totalmente casuale che mi/ci rimarranno del 2018:

  • I Rookies sono campioni
  • La nostra cinicità in caso di calo avversario
  • La quantità di alcool portato e ingerito ogni 7 inning
  • I Rookies in versione “lime”
  • Tanti doppi giochi (vero Pezza?)
  • Il fattore Culo che è stato spesso e volentieri dalla nostra parte
  • La pancia della Rachele
  • I Rookies sono campioni
  • Le vane promesse del Micio (io non arbitro più)
  • Bartolo
  • Dopo aver visto correre Teto anche i più giovani di noi si sono sentiti vecchi
  • Gara 2 di finale al pianorello
  • Il pop non raccolto dai Bidoni in gara 1
  • Il dopo partita nel parcheggio con la salsiccia alla griglia
  • Le “48” prese al volo subite dai Ruphillies in 2 partite consecutive
  • Esemplificazione del concetto di anarchia tecnica
  • I Rookies sono campioni
  • Il 6 inning di Cristiano
  • L’allenamento invernale
  • Cappe è un “imbecille”
  • Gli urli di moggia versione Sharapova
  • Il regalo ricevuto dai Ciapèri nella prima di playoff
  • I miglioramenti in difesa di TUTTI
  • Le menti fragili
  • Il pessimismo
  • I Rookies sono campioni
  • Il nome della nostra squadra non è più adatto…
  • L’imprevedibilità di questa squadra
  • Le mazze pesantissime
  • La sicurezza e la consapevolezza
  • San Gervasutti aiutaci tu….
  • La divisa anarchica
  • L’8 inning della prima di finale
  • La quantità di cazzate sentite nel dugout
  • Il freddo di gara 2 di finale
  • I Rookies sono campioni
  • Sono vecchioooo ci sarebbero da scrivere 100 cose ma adesso non mi viene in mente niente

Comunque archiviata la stagione 2018 ci aspetta un’inverno interessante:

Avremo sicuramente dei ritiri… inoltre si vociferano alcuni cambiamenti nell’organigramma, e verranno fatte diverse considerazioni, quindi ci vediamo in primavera… per una nuova avventura….

STAY TUNED & GO ROOKIES!!!

 

 

 

GARA 1: chi ben comincia…

Casteldebole 21/09/18

Balduz – Racky – Stiv

Dopo accordi presi tra le due squadre venerdì 21 alle 21 va in onda il primo appuntamento della finale di stagione BREV: Bidoni vs Rookies. Il campo è quello di Casteldebole. Mi preme sottolineare che questo report sarà più un racconto fiabesco che un sunto tecnico in quanto, per colpa della tensione, qualcuno ha scordato i fogli per tenere lo score, (ma che tensione…. è che ho perso la bibbia.. il libbrone sacro dei rookies, quinid tutte le volte mi devo ricordare tutti i pezzi, è gia un miracolo che per le scorse 2 partite non mi sia scordato niente) pertanto cercherò di andare a memoria toccando i punti più salienti. Ma partiamo dall’inizio.

Premetto che questo report non sarà una trascrizione fedele degli eventi, (perchè di 3 non facciamo la memoria di una persona normale), ma prendetelo così come una narrazione caotica di eventi salienti, poi probabilmente eventi attribuiti a qualcuno sarannno probabilmente stati fatti da altri, e cose avvenute al primo inning figureranno come successe nel parcheggio del post partita, ma sono dettagli…..

PRIMO INNING ATTACCO ROOKIES: partiamo un po’ rigidi, qualcuno è teso come una corda di violino e nel dugout aleggia un minimo di diffidenza nei confronti della tenuta da spiaggia dell’arbitro federale… ma mai come questa volta vale la regola “l’abito non fa il monaco” (e nemmeno l’arbitro :P)(ottimo arbitraggio). Non ricordo chi ha battuto e dove. Fatto sta che riusciamo a fare entrare due punti prima dell’arrivo del terzo out (i punti arrivano grazie a una battuta di Levo che vale sì la sua eliminazione, ma anche l’entrata dei punti segnati da Ricky e Stiv; va anche detto che la difesa ha palesemente dormito soprattutto su Stiv, non curandosi di lui ma preoccupandosi più per l’eliminazione di Levo)partiamo male con il report… il primo inning io sono andato strike out quindi l’ho visto dalla panca Si Balduz a sto giro mi sa che ti sei confuso perché ho anche le prove con tanto di video di Stiv che va drasticamente strike out.

PRIMO INNING DIFESA ROOKIES: in difesa Mirko a lanciare Pezza a ricevere. Gran turno per il Moggia che praticamente completa i tre out in totale autonomia: due strike out e una presa al volo concedendo una sola base per ball a Bonsi jr che tutto sommato non è poi un gran problema. In tutto questo i Bidoni riescono a fare entrare un punto a casa.

FINE PRIMO INNING 2-1 PER I ROOKIES

SECONDO INNING ATTACCO ROOKIES: c’è poco da segnalare non ricordo esattamente se tre giù e tre su o se dopo i primi due out consecutivi siamo riusciti a fare arrivare qualcuno in base prima di prendere il terzo out fatto sta che il tutto si conclude con un nulla di fatto: restiamo a bocca asciutta (mi par di ricordare che siamo “morti” con uomini in terza e in seconda base).

SECONDO INNING DIFESA ROOKIES: i Bidoni lo sappiamo sono duri a mollare e, nonostante l’arrivo del turno “basso” del loro lineup, piano piano, una base per ball di qua, un batti e corri di là, un errorino difensivo dei Rookies di qua e di là, riescono a riempire le basi in attesa dell’arrivo del turno alto che con un paio di valide di quelle buone sparecchia la tavola facendo entrare a casa base 4 punti.

FINE SECONDO INNING 2-5 per i Bidoni

TERZO INNING ATTACCO ROOKIES: senza infamia e senza lode. Entrano altri due punticini a casa (se qualcuno si ricorda per merito di chi può integrare) e accorciamo la distanza (qui, onestamente, ricordo poco anche io di cos’è successo) (secondo me è qui che si inserisce il tuo resconto del primo inning ma potrei sbagliare 😉).

TERZO INNING DIFESA ROOKIES: Stiv prende il posto di Mirko in pedana e Ricky quello della Pezza a ricevere. Stasera Stiv è davvero in grande spolvero. Nonostante una base concessa, mette in difficoltà i battitori avversari e, grazie al grande lavoro dal monte, i Rookies tengono a dieta di punti i Bidoni.

FINE TERZO INNING 4-5 per i Bidoni

QUARTO INNING ATTACCO ROOKIES: sull’onda dell’entusiasmo partiamo tonici in battuta e, anche complice qualche episodio fortunoso e qualche errore difensivo degli avversari, portiamo a casa 4 punti riportandoci davanti con un po’ di margine (se non ricordo male, questo è l’inning della battuta lunga di Stiv che è valsa addirittura il fuoricampo interno).

QUARTO INNING DIFESA ROOKIES: il quarto inning per noi difensivamente è sempre motivo di grande sofferenza; solitamente subiamo un calo mentale, iniziamo a fare qualche fesseria e a perdere un po’ di lucidità, ma non questa sera! I Rookies appaiono determinati a mantenere la testa nella partita. Stiv continua un ottimo lavoro in pedana e Ricky fa un numero degno di un catcher professionista: una presa in tuffo su palla spizzicata dal battitore che permette un out veramente importante oltre che scenografico. Ottime prese al volo da parte degli esterni (almeno mi pare di ricordare) e riusciamo a mantenere il punteggio invariato senza nessuna segnatura per i Bidoni.

FINE QUARTO INNING 8-5 per i Rookies

QUINTO INNING ATTACCO ROOKIES: facciamo veloce. Zero punti a casa. Non grandi battute da parte dei Rookies, ma anche ottima difesa da parte degli avversari.

Nessuno dice niente di Balduz che incolpevolmente e inconsapevolmente, mette ko il ricevitore e il 3° base titolari degli avversari? (in un arrivo a casa base a tre , finito in una nuvola di polvere rossa, con pezzi di arti e vestiari sparsi per tutto il campo, ad avere la peggio sarà la caviglia di steve (3°b) una distorsione che lo escluderà dalla contesa, costringendo i nostri avversari a un ulteriore re-impasto della formazione.

QUINTO INNING DIFESA ROOKIES: i Bidoni non mollano, MAI. Cambio lanciatore: Cristiano in pedana e Balduz a ricevere. Il momento di perdita di concentrazione e di lucidità di cui sopra, è solo rimandato al quinto. Qualche palla banale mal difesa in diamante consente agli avversari di riempire le basi. Arrivano poi un paio di battute valide (da segnalare una battuta profondissima lungo linea sull’esterno destro di Bonsi jr) che permettono di far entrare a casa base tutti e quattro i punti in palio. E niente, se la vogliamo vincere questa partita ce la dobbiamo sudare! (un calo di concentrazione, assieme a un aumento della pressione, hanno impedito ai Rookies di giocare questa difesa in modo ottimale: su tutti, integro segnalando un paio di volate che potevano essere raccolte al volo più facilmente, con un minimo di accordo e un: “MIAAAA!!” in più. Continuiamo, infatti, a mantenere questo brutto difetto di non chiamare le volate, con il fortissimo rischio anche di farsi del male).

FINE QUINTO INNING 8-9 per i Bidoni

SESTO INNING ATTACCO ROOKIES: quest’anno abbiamo già dimostrato più volte che il sesto inning è un po’ il nostro momento della riscossa. Ingraniamo infatti una serie di valide, complice anche un po’ di fortuna mista a errori difensivi avversari (tra cui un’inspiegabile volata alzata da Levo al centro del diamante fatta cadere a terra (il classico: “vado io” “no, vado io” e alla fine non la prende nessuno)) che ci permettono di portare a casa subito 4 punti. A questo punto abbiamo due out e zero uomini in base. Ci pensa la famiglia Rizzo a sistemare le cose. Luca batte una gran valida e arriva salvo in prima, poi la Frency completa l’opera con un’altra bella battuta valida che permette a Luca prima di arrivare in terza e poi, per un errore avversario, di arrivare a casa base per il quinto punto. Peccato per l’eliminazione della stessa Frency che, nel guazzabuglio generale, si fa trovare fuori base e viene eliminata nel corso della stessa azione mettendo fine all’attacco.

SESTO INNING DIFESA ROOKIES: ho la mente un po’ obnubilata dal sonno e dall’entusiasmo del momento. Ricordo che mettiamo a segno subito un out, poi però entrano a casa due punti. Ma i Rookies stasera sono veramente coriacei (e, soprattutto, hanno messo da parte la pressione e sono rientrati in campo molto più concentrati): serrano i ranghi e riescono a mettere a segno anche gli altri due out prima che i Bidoni riescano a fare entrare altri punti a casa.

FINE SESTO INNING E FINE PARTITA 13-11 per i Rookies e VITTORIAAAAA!!!!!!!!

Una partita veramente combattuta, bella da vedere e da giocare!!! Personalmente ho trovato un peccato lo scarso pubblico presente (è pur sempre la finale di Brèv Lig)!

Tutto è finito, come al solito quando si tratta di Bidoni, in un lauto banchetto nel parcheggio a pane e salsiccia, musica latina e tanta tanta birra.

Questa volta i Rookies hanno battuto i Bidoni anche nei festeggiamenti post partita, gli ultimi a lasciare il campo sono stati avvistati alle 1.30 del mattino 🙂

IMG-20180922-WA0001.jpg

Ora siamo pronti per gara 2 che si terrà martedì prossimo al campo da softball di Pian di Macina!!!!

Mi permetto di sottolineare anche un’ulteriore cosa: abbiamo inflitto una sconfitta a una squadra che, in tutta la stagione, non aveva mai perso. Questo, oltre a portarci in vantaggio nella serie, ci deve dare un’ulteriore stimolo a far bene anche in gara 2. Abbiamo dimostrato che nessuno è imbattibile e che, col cuore, coi muscoli, con la testa e… sì, dai, anche col culo (antico adagio svedese: La fortuna non dona mai; presta soltanto), noi Rookies possiamo battere chiunque.

Report pessimo ragazzi… apprezzo l’impegno ma senza una traccia non se ne salta fuori….martedì proverò a ricordarmi tutto…. (comunque ci ho pensato ora, siamo dei cretini… potevamo chiedere due fogli score ai bidoni, figurati se non li avevano…..)

Nel frattempo… STAY TUNED & GOOOO ROOKIES!!!!!!!

Strappados vs Rookies – cade anche l’ultimo tabù… ed è subito finale!!!

Pianoro 11/09/18

Balduz – Racky

E’ la partita del dentro o fuori. Noi Rookies e i nostri avversari, gli Strappados, ci siamo affrontati in una partita decisiva per l’accesso alla finale della Brèv Lìg 2018. La tensione è alle stelle, oltretutto sapendo di dover affrontare l’unica squadra che, in tre campionati finora disputati, non abbiamo ancora mai sconfitto. Ci siamo arrivati molto vicini in regular season, pareggiando una partita che, con un pizzico di cinismo in più, avremmo potuto portare a casa (ma anche perdere malamente).

Prima di cominciare il report, diamo il bentornato a una grande assente: la nostra voce della verità, che ieri sera era con noi in prima fila a esortarci e a incoraggiarci e che tornerà a dire la sua, col suo classico modo irriverente ma mai offensivo 😀

Si gioca al Poiana e siamo squadra in trasferta. Come tale, attacchiamo per primi. E fin da subito, facciamo capire a tutti che, questa sera, contro i Rookies, gli avversari non avranno vita facile. E dire che il nostro primo attacco non parte nel migliore dei modi: Lions e Luca vengono eliminati dalla difesa Strappados e diventano due rapidi out. Ma, ricordiamolo sempre, c’è un vecchio adagio nel baseball che dice che le cose migliori si fanno sempre con due out: e infatti Stiv indovina la prima valida della nostra partita (il primo batti e corri della storia di stia venuto decentemente) , un singolo sul quale l’interbase avversario non può fare molto per ottenere l’out risolutivo. Dopo la rubata in seconda da parte di Stiv, arriva un singolo al centro di Levo, sul quale la difesa combina un autentico pasticcio, commettendo un errore che consente a Stiv di arrivare a casa base e a Levo di arrivare addirittura in terza. Ma non finisce qui, perché Cristiano batte una lunga volata sulla quale l’esterno sinistro avversario sbaglia clamorosamente il tempo (il motto di stasera sarà “Cristiano in battuta, più culo che anima”) e che consente l’arrivo a casa di Levo e l’arrivo in seconda di Cristiano (perché la sua corsetta non permette altro…). Dopo un lancio pazzo che porta Cristiano in terza, arriva il singolo stretto sul terza base avversario di Ricky che manda a punto proprio Cristiano e ci porta in vantaggio per 3 a 0. L’attacco ha termine con una volata in campo interno alzata dalla Fra e tirata giù dal terza base avversario.

La nostra prima difesa viene guidata dalla coppia formata da Moggia sul monte di lancio e Ricky a ricevere. Si comincia molto bene, visto che il leadoff avversario alza una volata interna presa al volo proprio da Moggia. Poi il nostro partente perde un momento il controllo dell’area di strike e concede la base per ball. Dopo l’ovvia rubata in seconda, arriva il secondo out, propiziato da Furio, in terza base, che assiste in prima Levo; sulla giocata, però, il corridore arriva in terza, per poi arrivare a casa base su lancio pazzo. Dopo la seconda base per ball concessa da Moggia e successiva rubata, arriva la volata al centro presa da Stiv per il terzo e conclusivo out del primo inning che ci vede chiudere in vantaggio per 3 a 1.

Il secondo attacco parte benissimo, con la valida a sinistra di Balduz (gran bella battuta, una di quelle valide sempre!), che poi ruba la seconda. Cappe batte sull’interbase avversario che commette un errore, permettendo a Cappe stesso di raggiungere salvo la prima base e a Balduz di arrivare in terza. Rubata di Cappe in seconda, prima dello strikeout subìto da Sauge (stasera partito mentalmente un po’ scarico!!) che vale la prima eliminazione dell’inning. Lions batte una profonda volata al centro che diventa un sacrificio, perché con una giocata perfetta di pesta e corri, Balduz arriva a casa base. Purtroppo, il nostro attacco si ferma a Luca, che batte un’altra volata al centro che vale il terzo out di questo secondo nostro attacco, ma che ci porta in dote un altro punticino di vantaggio.

La nostra seconda difesa, sempre guidata dalla coppia Moggia/Ricky, comincia nella maniera più ottimale, con un’eliminazione sulla via Cristiano/Levo (interbase/prima base) e uno strikeout. La valida degli Strappados sarà solo una macchietta incolore (“solo una macchietta incolore” ^__^ soppa che cinismo Balduz che hai messo su…) nella nostra seconda difesa, perché arriva la volata interna che propizia l’ultimo out, collezionato dalla Francy.

Torniamo subito in attacco per la terza volta, con Stiv che ottiene la base per ball, raggiunge la terza grazie a due rubate consecutive e arriva a casa su lancio pazzo. Levo batte una bella legnata (una linea secca) che però viene intercettata dal terza base avversario che assorbe (davvero un bel colpo!), assiste in prima e fa l’out. Arriva poi un altro doppio a sinistra, anche questa volta favorito da un’errata valutazione degli spazi da parte dell’esterno sinistro Strappados, battuto da Cristiano, ma quest’ultimo non riuscirà ad arrivare a segnare, perché Ricky andrà strikeout e la Fra (nonostante una più che dignitosa battuta) verrà eliminata dalla difesa. Incrementiamo il vantaggio di un punticino, ma senza riuscire a dare uno strappo consistente alla partita.

Ancora Moggia sul monte di lancio e la scelta si rivela vincente. Il primo out arriva su combinazione Cristiano/Levo (interbase/prima base). Poi arriva un singolo al centro, a cui fanno seguito un bunt (lo metterei tra virgolette “bunt” perché quello che è venuto fuori somigliava più a una battuta moscia in campo interno) di sacrificio e una valida sul terza base che ci porta a dover difendere una situazione di corridori agli angoli. La nostra difesa (con una lucidità non proprio caratteristica costante dei Rookies), riesce a cavarsela anche questa volta, grazie a una volata presa da Cristiano che tiene gli Strappados ancora a bocca asciutta anche per questo inning.

A questo punto l’atmosfera si incupisce per gli Strappados, con primi segni di nervosismo e sparizione della musica nella fase di riscaldamento tra un inning e l’altro… dall’altra parte i Rookies belli baldanzosi cominciano a rilassarsi come loro solito e, nonostante, qualcuno avesse detto loro di stare attenti al quarto inning, scendono in campo con la mente leggera… e quando i Rookies si palleggiano di solito la tranvata è dietro l’angolo…

Quarto attacco Rookies che comincia male, con Balduz che viene eliminato in combinazione terza base/prima base; poi Cappe subisce uno strikeout ed è il secondo out. Sauge batte valido, ma la sua valida sarà destinata a essere lettera morta, perché Furio, subentrato a Lions, batte anche lui sul terza base che assorbe e assiste in prima per la terza e conclusiva eliminazione. Il vantaggio resta fermo a quattro punti, il punteggio fermo sul 5 a 1.

Cambio sul monte di lancio per noi Rookies, che presentano Stiv coadiuvato da Ricky dietro al piatto di casa base. Purtroppo, il rilievo di Stiv non comincia bene, perché arriva un doppio al centro che, per un pelo, Cappe non riesce a tirar giù (e se ne rammaricherà tutta la sera ma i nostri esterni hanno corso entrambi molto bene su una battuta lunga al centro proprio nell’area di nessuno… prendere quella palla al volo non sarebbe stato facile per nessuno!!). Il battitore successivo ottiene la base per ball; poi, dopo un lancio pazzo che consente l’avanzamento di tutti i corridori sulle basi, arriva l’imprendibile doppio a sinistra che sparecchia le basi e consente agli Strappados di segnare due punti. Ma l’attacco non si ferma qui, perché arriva anche una rubata in terza. Stiv, dopo aver tirato giù una volata interna, sbaglia un lancio che diventa un lancio pazzo e non può impedire la segnatura di un terzo punto per gli Strappados. Stiv continua il suo momento no, concedendo una base per ball, a cui fa seguito una rubata. Arriva un singolo a sinistra che consente l’avanzamento del corridore in terza. Poi, un’altra eliminazione al volo portata a termine da Stiv, prima della valida che oltrepassa Balduz in seconda e consente agli Strappados di segnare il quarto punto dell’inning e, soprattutto, di azzerare totalmente lo svantaggio.

Questo il momento chiave della partita… al solito nel dugout Rookies siamo già alle teste sconsolate, all’autocritica, ai rimpianti… insomma TRAGEDIA… ragazzi!!! Siamo pari non sotto di 10!!!! Avete ripreso una partita impossibile con i Ciaperi settimana scorsa e siamo qui a preoccuparci per un pareggio!!!!! Forza e coraggio la partita è ancora lunga!!

Si torna all’attacco con la consapevolezza di dover ripartire completamente da zero, ma con solo due attacchi a disposizione per ritrovare il vantaggio perduto. Non parte bene il nostro quinto attacco, con Luca che va strikeout. Fortunatamente, partendo da Stiv, inizia una tempesta di valide come non se ne vedevano da un po’ di tempo a questa parte: Stiv colpisce un singolo a sinistra e ruba la seconda; Levo colpisce secco (uhm.. secco insomma… ha preso la pallina con la punta esterna della mazza ^___^) a destra un poderoso triplo (che coglie di sorpresa tutti Levo compreso :P)  che manda a casa Stiv; Cristiano batte un doppio al centro che porta a casa Levo; Ricky (dopo aver affrontato un durissimo e bellissimo turno di battuta difendendo il piatto strenuamente fino all’arrivo della validona!!!)  batte un altro triplo a sinistra che porta a casa Cristiano; la Francy, pur essendo la seconda eliminata dalla difesa Strappados, porta a casa Ricky che segna il quarto punto di questo quinto inning e ci riporta in vantaggio col punteggio di 9 a 5.

Quinta difesa, guidata da Cristiano sul monte di lancio e da Balduz a ricevere. Ed è una difesa perfetta, il più classico dei “tre su e tre giù”. Prima eliminazione propiziata da una combinazione Luca/Levo (terza base/prima base), poi seconda eliminazione grazie a una presa al volo di Levo; ultima eliminazione ancora in combinazione Luca/Levo. Strappados a bocca asciutta e si torna, per l’ultima volta, all’attacco.

Purtroppo anche il nostro ultimo attacco, come quello precedente degli Strappados, si traduce in un nulla di fatto: Moggia, subentrato a Balduz, batte debole sul lanciatore che fa l’out in prima; Cappe alza una volata interna presa dal seconda base; Sauge batte sull’interbase che assiste in prima e fa l’out che ci porta a dover difendere, per l’ultima volta, un vantaggio di quattro punti, nell’inning in cui se ne possono fare massimo dieci.

Sempre Cristiano e Balduz a guidare la difesa, con Cristiano che subisce la valida a sinistra, con conseguente rubata in seconda. Poi arriva un colpito sul battitore successivo e una successiva doppia rubata che porta gli uomini in posizione punto. Sulla prima eliminazione dell’inning, in combinazione Cristiano/Levo, arriva anche il punto del 9 a 6. Ma gli Strappados non riusciranno a segnare più alcun punto, perché arrivano due eliminazioni consecutive sempre sull’asse Cristiano/Levo che chiudono l’inning e, soprattutto, la partita!!!

Così, al termine di una partita praticamente perfetta, fatto salvo il quarto inning difensivo, noi Rookies abbattiamo l’unico tabù rimasto ancora intatto, battendo gli Strappados e, cosa ancora più importante, stacchiamo il primo biglietto per la finalissima di questa stagione 2018 della Brèv Lìg. Finalmente una partita in cui tutti, dal primo all’ultimo, siamo rimasti sul pezzo, mantenendo la concentrazione per tutta la partita e indovinando le valide giuste al momento giusto. Questa sera, a detta anche dei nostri avversari, non ce n’era proprio per nessuno.

L’altra finalista uscirà dalla partita che si giocherà venerdì sera a Castel Maggiore, tra Bidoni e Ruphillies: entrambe le squadre hanno una vittoria a testa e, così com’è stata decisiva la nostra partita, anche la loro sarà altrettanto decisiva.

Ma, nel frattempo, godiamoci la gioia di questa vittoria e dell’arrivo in finale. Poi, chiunque sarà il nostro avversario, noi saremo lì, a giocarcela.

Quello che veramente ha fatto la differenza è stata la capacità per una volta di mantenere una certa calma anche nel momento più critico della partita. Quando i Rookies giocano concentrati ma “leggeri” spaccano davvero il bippppppp (autocensura)!!! 

Ed ora coraggio ragazzi, la finale ci aspetta!!!

Nel frattempo… STAY TUNED & GO ROOKIES!!!

Rookies vs Ciapèri – si ricomincia… e col botto!!

Pianoro 07/09/18

Balduz – Stiv

Rieccoci!! Dopo le vacanze d’agosto, ci ritroviamo ad affrontare i playoff settembrini, playoff che vogliamo assolutamente vincere per arrivare alla finalissima della Brèv Lìg 2018. Ma, a separarci dall’agognato traguardo, ci sono due squadre pericolosissime: i Ciapèri, nostri primi avversari e la cui partita sarà oggetto di questo report, e gli Strappados, che affronteremo martedì prossimo al Poiana.

Ci presentiamo a Pianoro abbastanza freddi, dato che l’allenamento pianificato per lunedì scorso è andato a rotoli per il maltempo.

Perche dici a rotoli? il solito esagerato:

WhatsApp Image 2018-09-03 at 22.21.28

Come squadra di casa, iniziamo la nostra partita in difesa che schiera Stiv sul monte di lancio e Ricky a riceverlo, come da copione. Ma la sua prova non comincia benissimo, in quanto il leadoff dei Ciapèri ottiene la base per ball. La difesa rimedia ottimamente, grazie a Ricky che fulmina il corridore Ciapèri con un’ottima assistenza alla Francy e ottiene il primo out. Ma non può nulla sulla successiva battuta che scavalca Cappe all’esterno centro. Un lancio pazzo e una base per ball portano i Ciapèri ad avere corridori agli angoli, prima di portarsi in vantaggio su volata all’esterno sinistro che Sauge manca clamorosamente. Entrano entrambi i corridori a casa base e i Ciapèri segnano due punti, ma l’attacco non finisce qui: un singolo al centro e un singolo a sinistra fanno entrare altri due punti per i Ciapèri e chiudono il primo inning col massimo vantaggio possibile.

Ci troviamo, quindi, a dover rincorrere il risultato, come spesso… SEMPRE… è capitato in questa stagione. Ma il nostro attacco comincia bene, perché la Micio ottiene la base per ball e poi si porta in seconda con una rubata. Luca, purtroppo, si fa eliminare al piatto ed è il primo out. Ma è il triplo di Stiv a portare a casa la Micio per il punto del 4 a 1, punteggio che si modifica nuovamente con Stiv che raggiunge casa base su lancio pazzo. Levo batte valido a destra, seguito a sua volta da Cristiano che porta Levo in seconda. Dopo una doppia rubata che porta i nostri corridori in posizione punto, arriva una volata in campo interno battuta da Sauge che vale il secondo out. Ma, col singolo di Ricky al centro, riusciamo a impattare il risultato sul 4 a 4 e a riportarci in difesa.

Con Stiv sul monte di lancio e Ricky a ricevere, arriva un singolo proprio su Stiv che sbaglia l’assistenza in prima e consente l’arrivo del leadoff dell’inning in seconda. Arriva poi un lancio pazzo che porta il corridore in terza, corridore che arriva a casa grazie ad un singolo. Doppia rubata per questo corridore, che però deve aspettare prima di arrivare a casa base: dopo lo strikeout subìto dal battitore successivo, arriva infatti una battuta valida che porta il punteggio sul 6 a 4 per i Ciapèri. Da qui in poi, la difesa non concede quasi più nulla; infatti, arrivano un altro strikeout, una base per ball e un’eliminazione al volo all’esterno sinistro che chiudono il secondo attacco Ciapèri.

Il nostro secondo attacco comincia bene con la base per ball concessa alla Francy, ma Balduz, eliminato con volata in campo interno, e Moggia, eliminato strikeout, ci portano già ad avere due eliminati. Furio porta avanti il nostro secondo attacco con una valida a sinistra che sposta in seconda la Fra. Ma, dopo un lancio pazzo che porta entrambi i corridori in posizione punto, arriva la terza eliminazione; vittima è Luca che alza una volata interna presa al volo dal lanciatore dei Ciapèri.

Terzo attacco Ciapèri, con Moggia sul monte di lancio e con la Pezza a ricevere. Un Moggia in grandissimo spolvero, perché stende al piatto due battitori Ciapèri e ottiene la terza eliminazione grazie a una presa al volo all’esterno centro. I Ciapèri restano a quota 6 punti e noi abbiamo la ghiottissima occasione di poter recuperare, se non addirittura superare i nostri avversari.

Anche i Ciapèri, però cambiano il loro lanciatore e noi Rookies subiamo il cambio, non riuscendo a leggere bene i suoi lanci. Stiv, eliminato con volata in campo interno, e Levo, eliminato al volo dall’interbase, sono i primi due eliminati. La base per ball ottenuta da Cristiano non porta ad alcunché, perché Sauge batte sul lanciatore che assorbe, assiste in prima e fa l’out. Andiamo a vuoto anche noi, sprecando un’ottima occasione per farci sotto col punteggio.

Si ritorna in difesa, sempre con Moggia a lanciare e la Pezza a ricevere. Questa volta i Ciapèri non sbagliano un colpo. C’è subito un singolo al centro che porta il leadoff in prima, che poi avanza fino in terza grazie a due rubate consecutive. Arriva uno strikeout a incoraggiarci e a regalarci il primo out, ma l’attacco prosegue con una base per ball concessa da Moggia, che poi, con un lancio pazzo, porta il corridore in seconda e, soprattutto, consente ai Ciapèri di allungare di un punto il proprio distacco. Tre battute valide consecutive e una volata di sacrificio portano i Ciapèri a segnare altri due punti. L’ultimo punto dell’inning arriva su errore di presa del nostro seconda base. Il vantaggio dei Ciapèri si fa importante, il punteggio si porta sul 10 a 4.

Tre basi per ball consecutive concesse a Ricky, Fra e Cappe ci portano in una situazione di basi piene e zero out. La Gally, purtroppo, va strikeout ed è la prima eliminata dell’inning. Poi, arriva un colpito su Furio che porta a casa Ricky per il 10 a 5. Ma, a farci morire grassi, arriva una secca linea di Luca che viene però presa al volo dal lanciatore, con Furio che, essendo partito verso la seconda, non riesce a rientrare in tempo, consentendo ai Ciapèri di chiudere un provvidenziale doppio gioco difensivo.

Quinto inning dei Ciapèri, che devono affrontare Cristiano sul monte di lancio e Balduz a ricevere. Con l’aiuto della difesa, Cristiano ottiene il primo out su combinazione Micio/Levo (interbase/prima base); poi Cristiano concede un singolo a destra, ma la difesa si rifà benissimo con una battuta in scelta difesa che ci consente l’eliminazione del corridore in seconda (e, per un pelo, di chiudere anche un doppio gioco). Ma poco importa, perché Levo ottiene il terzo out andando a prendere una volata in zona di foul.

Ma anche il quinto inning di noi Rookies si traduce in un quasi nulla di fatto perché, a parte un singolo di Levo, arrivano anche tre rapide eliminazioni (Stiv e Cristiano eliminati al volo a sinistra, Sauge in combinazione lanciatore/prima base).

Sesto e ultimo inning, in cui noi Rookies dobbiamo assolutamente contenere i danni, per poi dare il tutto per tutto per recuperare durante il nostro attacco. Dopo la prima eliminazione a opera di Cristiano, che elimina al volo il primo in battuta, Cristiano subisce due valide in sequenza, tra cui un doppio, che portano i corridori in posizione punto. Arriva una seconda eliminazione grazie a un’ottima assistenza di Luca verso Levo; poi, Cristiano concede la base per ball intenzionale per obbligare le basi, correndo il rischio di subire punti ma cercando di facilitare il compito alla difesa. Purtroppo, una sfortunata battuta va a prendere il guantone di Cristiano, cogliendo di sorpresa la Fra all’interbase che non riesce a chiudere la terza eliminazione. Tutti salvi e un punto che entra per i Ciapèri. Fortunatamente, il battitore successivo colpisce sporco su Cristiano che, in scelta difesa, assiste a casa base verso Balduz che pesta il cuscino e fa il terzo out.

Partiamo da un punteggio molto sfavorevole, 11 a 6 in favore dei Ciapèri, che cambiano il lanciatore, ripresentando il partente. Il partente, però, sembra aver perso il controllo dell’area di strike, concedendo tre basi per ball consecutive a Ricky, Fra e Cappe. Rientra Balduz che ha il compito di provare a portare a casa qualche punticino. Un punticino arriva con un lancio pazzo, che consente a Ricky di arrivare a casa, alla Fra in terza e a Cappe in seconda. Balduz, questa volta, indovina la valida che oltrepassa l’interbase e consente alla Fra di segnare un altro punticino e a Cappe di arrivare in terza. Dopo la rubata di Balduz in seconda, arriva la legnata a sinistra di Furio che consente a Cappe di segnare e a Balduz di arrivare in terza. Dopo l’ovvia rubata di Furio, arriva il singolo di Luca che porta a casa Balduz; sulla giocata, arriva anche un errore difensivo che consente anche a Furio di segnare e a Luca di arrivare in terza. Quasi in men che non si dica, arriva un insperato pareggio!! Ma la partita non finisce qua; con Stiv nel box di battuta, arriva il lancio pazzo del sorpasso e, a questo punto, della vittoria!!! Si continua comunque a giocare, anche se ormai la vittoria è nostra, con Stiv che batte un triplo a destra e che viene mandato a casa dal singolo di Cristiano. Con una battuta in scelta difesa di Sauge, che consente ai Ciapèri di fare un out, si chiude, su richiesta dei Ciapèri stessi, una partita a dir poco emozionante, col punteggio di 13 a 11 per noi Rookies.

Ancora una volta, è emerso il cinismo di noi Rookies, abili a sfruttare il momento di difficoltà dei Ciapèri, che già contro gli Strappados hanno perso una partita che avevano dominato fino all’ultimo inning. Onore e merito comunque ai Ciapèri, che si sono dimostrati un’ottima squadra che ci ha dato un sacco di filo da torcere.

Ma non dobbiamo adagiarci sugli allori, perché un’altra partita importantissima ci aspetta martedì sera al Poiana, in cui affronteremo gli Strappados, gli attuali campioni in carica, desiderosi ovviamente di mantenere le mani ben salde sul titolo.

Poco da aggiungere: una partita che definirei dominata dai nostri avversari per 5 inning, con giocate di assoluto livello per tutto l’arco della partita. Poi, al sesto inning per loro, il buio, un calo di concentrazione fatale (stiamo parlando di 10/15 minuti nell’arco di una serata) ma sono bastati a dei cinicissimi Rookies: quando i nostri hanno fiutato l’occasione non se la sono fatta scappare, hanno messo il passamontagna e hanno “rapinato la partita” 😀

Prima del sesto inning si sono visti i Rookies in sbornia post vacanziera (come era prevedibile); da martedì dobbiamo suonare tutta un’altra musica!!!!

IL RIENTRO IN CAMPO:

unnamed

 

Nel frattempo… STAY TUNED & GO ROOKIES!!!